Chi l’ha detto n.3

Elena Gramegna

Non vi è nessuna ragione di credere che l’anima pensi prima che i sensi le abbiano fornito le idee intorno alle quali essa pensa.

Il filosofo misterioso è John Locke , nato a Wrington nel 1632, per il quale la possibilità del pensiero è condizionata dall’esperienza.
Locke studiò presso l’università di Oxford, dove insegnò dopo aver conseguito nel 1658 il grado di maestro delle arti. Fu molto influenzato dalle opere di Cartesio, ma studiò anche Hobbes e quasi sicuramente Gassendi. Si occupò anche di studi naturali e medicina, ma non diventò mai dottore, anche se gli amici lo chiamavano “dottor Locke”.
Fu molto attivo nella vita politica al fianco di lord Ashey, che diventò conte di Shaftesbury, ma quando questo cadde in disgrazia, Locke si rifugiò in Francia e nel 1683 in Olanda, dopo essere tornato a Londra dove venne sospettato di tradimento. In Olanda prese parte ai preparativi della spedizione di Guglielmo d’Orange, che avvenne nel novembre del 1688. Quando tornò in Inghilterra, fu riconosciuto come un rappresentante intellettuale e difensore filosofico del nuovo regime liberale.
Nel 1690 comparve il Saggio sull’intelletto umano, opera che ebbe subito un grandissimo successo. Locke morì il 28 ottobre del 1704.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...