Chi l’ha detto n.4

Elena Gramegna

La filosofia raggiunge bensì il punto più alto, ma fino a questo punto non porta che quasi un frammento dell’uomo. L’arte porta tutto l’uomo com’egli è, alla conoscenza del punto più alto e in ciò consiste l’eterna diversità e il miracolo dell’arte.

Questa frase è di Schelling, ed è grazie al suo pensiero che l’arte, per la prima volta, assume nella storia della filosofia un significato universale e totale. Il suo interesse è per lo più rivolto verso la natura e l’arte.
Friedrich Wilhelm Joseph Schelling nasce nel 1775 a Leomberg; studia a Tubinga teologia e poi matematica e scienze naturali a Jena. In questa città insegna grazie all’appoggio di Goethe e ha contatti con i romantici Schlegel, Tieck e Novalis. In seguito insegna a Wurzburg, ma da qui, nel 1806, deve andare via perché alla città viene assegnato un principe austriaco e per i professori protestanti non è più possibile rimanervi ad insegnare.
Si reca così a Monaco dove viene nominato segretario dell’Accademia delle Belle Arti e anche dell’Accademia delle Scienze. Nel 1841 è chiamato a succedere a Hegel nella cattedra di Berlino. Diviene presto però il capo della reazione contro la filosofia di Hegel che sta nascendo in Germania.
Il 20 agosto del 1854 muore a Ragaz, in Svizzera.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...