Anche l’occhio

numero-7

La copertina del settimo numero di Linea.

La Redazione

Autoproduzione ed eterni lavori in corso portano novità e, speriamo, miglioramenti. Si avvicina l’inverno stagionale ed economico, dall’America giunge un nuovo Messia e Linea decide di curare la parte che l’occhio esige: cambia la grafica della copertina (il disegno di Alberto Valente esige spazio e la redazione, aiutata da Chiara Costardi, glielo concede) e viene ritoccata quella interna. Se volete, diteci cosa ne pensate: qui sul blog, via mail e, per chi è schiavo di internet, su Facebook. Per essere sicuri di non perdere la nostra rivista in formato .pdf, abbonatevi gratuitamente: leggete qui per sapere come fare.
In questo numero si parla di Wall Street, un film vecchio di vent’anni ma più che mai attuale, di una maestra unica, della Biennale Teatro di Venezia, della legna per l’inverno e della nostra genesi. Scoprirete com’è fatto l’Aracno, cosa gli Stati Uniti lanciarono nello spazio trent’anni fa e quale fosse la loro idea di futuro, ma leggerete anche di come siano psicologicamente affini a Donna Prassede e di un documentario che ci mostra alcune loro nefandezze. A metà percorso troverete Un punto ed una Buonanovella.
Buona lettura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...