Homo Deserticus

Chiara Molinatto

Fatica. Egitto, marzo 2008. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Fatica. Egitto, marzo 2008. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Alle spalle il profilo elegante dei minareti, i palazzi di cemento e le antenne paraboliche, gli sfrenati commerci nelle botteghe del souq. Di fronte, il Sahara. L’asfalto si trasforma in sabbia, il rumore in silenzio, l’ordinario in meraviglia. La luce argentea della luna piena illumina rocce bizzarre in una valle bianca.

Turisti. Egitto, marzo 2008. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Turisti. Egitto, marzo 2008. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Le dune ondeggiano infinite in un mare di sabbia, dove antiche armate persiane hanno trovato la morte. Mare di sabbia, mare di insidie: sete e sole cocente, imprevisti meccanici e insabbiamenti. E, finalmente, ecco l’oasi solitaria nel ventre del deserto; ecco il tempio di Ammone, dove Alessandro il Grande ha consultato il divino oracolo; ecco ombra e sorgenti a ritemprare spirito e corpo del viaggiatore.

Preghiere. Algeria, novembre 2006. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Preghiere. Algeria, novembre 2006. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Poi ancora sabbia, solitudine e desolazione: laghi salati e alte dune gialle. Campo. Una tenda, unico scudo dell’uomo contro l’ira millenaria del deserto. Il vento ulula rabbioso. Le pareti sottili della tenda si agitano. Un’ora. Due ore. La sabbia si insinua in ogni angolo, penetra tra i vestiti, si deposita sulla pelle. La tempesta è cominciata.

Quattro uomini e una duna. Algeria, novembre 2006. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Quattro uomini e una duna. Algeria, novembre 2006. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Una tenda, uno dei tanti granelli di sabbia dispersi nell’oceano di dune. Il vento prepotente la maltratta e la percuote finché lei cede, si spezza e si piega. E il viaggiatore è costretto a fuggire verso oasi, palmeti e civiltà, porto sicuro al naufragio dell’homo deserticus.

Focolare. Algeria, novembre 2006. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

Focolare. Algeria, novembre 2006. Tutti i diritti riservati. Chiara Molinatto

N.d.R.: qui trovate il sito di viaggi e fotografie di Chiara Molinatto.

Annunci

One thought on “Homo Deserticus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...