Bianco

Elena Capriolo

Ti aspetto tra i rumori che disturbano il sonno delle immagini.
Mangiami.
Parla di quando non puoi sentire, delle tue gambe dentro il lago,
dei tuoi piedi nel fango.
Urla delle corse da perdere il fiato.
Gira intorno alla donna e sali in questo silenzio di favola.
Buttati giù dalle scale.. solo per il gusto di tornare su. Racconta di quando inventi
nuove
braccia e un solo viso di gesso.
Ridi di me.
Di questa giornata.
Scendi sotto il solco della notte.. tra questa luna e il desiderio.
Ti aspetto all’angolo dove
la rabbia incontra il bianco.
Fai presto.

Nulla Dies Sine Linea

↑ Grab this Headline Animator

Bookmark and Share

Annunci

Un pensiero su “Bianco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...