Le affinità elettive

Anna Maria Occasione

Pubblicato nel 1809 e scritto da un maturo Goethe sessantenne, il libro Die Wahlverwandtschaften costituisce il filo conduttore di un’opera a più livelli, di estrema complessità, che esige letture successive: una prima, consueta, per delinearne e seguirne la trama; una seconda, storica, per compararne la filosofia con la ancora vivida utopia illuminista; una terza, folgorante, sulla contrapposizione dialettica tra libero arbitrio e casualità.
La trama, in sé, è semplice. Charlotte ed Eduard, già innamorati da giovani, costituiscono una coppia, all’apparenza stabile, adagiati, anima e corpo, nelle comodità della loro nobile residenza, fiorita di piacevoli declivi e di fedele servitù. L’arrivo di un vecchio amico di Eduard e poi della figlia adottiva di Charlotte, Ottilie, separerà l’unione della coppia originaria, reciprocamente e rispettivamente attratta dai nuovi entrati.
Goethe qui richiama espressamente i principi della chimica, spiegando che ciò accade in quanto vi sono elementi che, pur innanzi legati, si separano irrimediabilmente se posti a contatto con altri che li attraggono, a discapito di un terzo.
La reciproca attrazione costituirà fonte di un susseguirsi di tragedie che, dipartendosi dalla leggerezza di Eduard, fagocitato dalla passione per la sensibilissima Ottilie e da un formale senso dell’apparenza da parte di Charlotte, porterà sofferenza e morte innocente.
La filosofia de Le affinità elettive matura all’ombra di una nobiltà in cui Goethe presagisce la sua per la sostanziale incapacità di amministrare le proprie ricchezze.
L’opera richiama in più parti, quasi a contrariis, la Nouvelle Heloise di Jean Jacques Rousseau, anche qui assumendo le tonalità del romanzo morale; Goethe punisce le vite dei suoi protagonisti là dove mostrano carenza nel dominio di sé e amplifica il concetto individuale, in divenire sociale ed economico, punendo la società che non sa vedere “al di là del proprio giardino” (qui in senso magnificamente letterale).
Folgorante, infine, il richiamo multiplo e costante in tutto il libro al caso e alla necessità contrapposti alla volontà dell’uomo, di cui costituiscono tensione e prova di resistenza. Il “caso” viene percepito come ontologica componente della vita umana, cui la “necessità” amplifica la valenza, tanto da affossare i destini o elevarli a seconda della qualità del terreno in cui essi – come semi portati dal vento – cadono, per perire o germinare. L’impredicibile si scontra con la capacità di raziocinio, spettando a quest’ultimo dominare il primo, fino a che gli è consentito, nel dilaniarsi, romanticissimo, tra intelletto, cuore e ragione.
Un libro perforante in cui ciascuno di noi potrebbe abitarne le pagine e perdersi tra condizionamento e libertà, fugacità e vita quotidiana, transitorietà e passione dell’anima: del resto, rivela Ottilie nel suo diario, al capitolo V, “il comportamento è uno specchio in cui ciascuno rivela la propria immagine”.

Annunci

3 pensieri su “Le affinità elettive

  1. livio oboti ha detto:

    non so perché ma pensando ad un autore tedesco…alla storia di un altra relazione… al caso e anche alle necessità (in quel caso contestualizzate nel periodo della Germania del muro)… mi vengono in mente Rita e Manfred…il Cielo Diviso (Christa Wolf)…

  2. anna maria occasione ha detto:

    Vedo la cultura come un filo che lega gli uomini e che cresce e si allunga per le strade, tra le case, le scuole, le città. Un libro che fa venire in mente un altro, corre su quel filo e quel filo fa crescere ed allungare. In questo contesto, avere opinioni uguali o differenti non ha rilievo. Importante è entusiasmarsi, comunicare, imparare. Cerco Cielo Diviso. Senz’altro.

  3. livio oboti ha detto:

    è anche quella una storia di destini incrociati ma, in ultimo, divergenti per le stesse ragioni, probabilmente, che muovono le pedine sulla scacchiera di Goethe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...