Frontera. 10° episodio: nel suo inchiostro

Valente – Smedile


Di questo sangue vorrei conoscere la storia, sapere dove finirà. Un puntino luminoso, uno tra i tanti di questa fine.

Solca l’orizzonte, nascosto dalle architetture del tempo. Se ne sta lì, immobile e non dice nulla. Sembra un gran codardo.

“È ora che tu esca”, mi dico mentre cammino nel sogno che ho sognato,“che trovi la strada di casa”. Ieri è ancora oggi. Non si è allontanato quello che avevo pensato.

Fai presto Marcela. Muovi questo corpo che perde vita. Sarà un gran diluvio e tu saprai perché.

Immergerà la ciudad nel suo inchiostro e nascerà un nuovo dio. Figlio del tuo stesso sangue che si allontanerà prima dell’inverno.

Sulle strade del centro mi unirò al delirio che mi attende. Mi smembrerò. Che su di me passino, quelli che devono passare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...