Sambusi 5/6

Davide Picatto e Simone Ferrarini (illustrazioni)

Il treno si ferma per l’ultima volta e Ghedi è pronto a saltare giù. È in fondo al binario e si affretta nel risalirlo alzandosi ogni tanto in punta di piedi per scrutare la folla alla ricerca di Asad. Spera che sia da qualche parte ad aspettarlo, ma era stato chiaro sul luogo dell’incontro: casa della cugina. E Ghedi ne comprende il motivo: conta nella stazione quattro divise di polizia e fuori ne vede altre.

Perde tempo a cercare la fermata del 57 e alla fine chiede aiuto a una donna africana, in italiano. La città gli sembra gelida, enorme, con persone ovunque, palazzi alti, automobili, clacson, il cielo grigio a strisce sottili. Quando sale sul bus con il freddo che gli sconquassa le ossa si rende conto che quasi tutti i passeggeri sono stranieri. Si sente mescolato, amalgamato. Nessuno lo guarda, nessuno lo osserva. È uno dei tanti e ne è felice.
Conta le fermate: una, due, tre. Deve scendere alla settima e cercare Corso Brescia con il suo numero 68. Non vede l’ora di arrivare, di abbracciare Asad, di mangiare qualcosa e di lavarsi. Passano la quarta fermata e la quinta. Gente che sale e gente che scende, chiacchiericcio, cellulari, borse da viaggio. Alla sesta lo urtano e scendono in tanti, di fretta. Il bus riparte. Gliene manca una. Alle sue spalle c’è un po’ di confusione, si volta e vede un paio di divise. Nella direzione opposta ne vede altre due. Punta l’uscita e vi si piazza davanti, guarda fuori agitato e scorge la fermata.

Sambusi è un racconto a puntate di Davide Picatto.
I disegni di Simone Ferrarini non sono illustrazioni al testo, ma note integrative.

PUNTATA PRECEDENTE | TUTTE LE PUNTATE

2 thoughts on “Sambusi 5/6

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...