Trittico per Majakovskij, parte 3 – Giocoliere di parole

Michela Boccalini (illustrazione)

Giocoliere di parole

[…]

Serrerò la bocca.
Non udranno un grido dalle labbra morse.
Legami alle comete, come alle code dei cavalli, trascinami
squarciandomi sulle punte delle stelle.
Oppure, quando l’anima mia sloggerà
per venire al tuo tribunale,
accigliandoti ottusamente,
come una forca distendi la Via Lattea
e subito, impiccami come un criminale.

Scorderò l’anno, la data, il giorno.
Mi chiuderò solo con un foglio di carta.
Avverati, magia sovrumana delle parole illuminate di pianto!

Come una fune, ho teso l’anima sul precipizio
e vi ho fatto l’equilibrista, giocoliere di parole.

Vedete,
sulla carta sono trafitto
con i chiodi delle parole.

[…]

(V. Majakovskij – Il flauto di vertebre)

2 thoughts on “Trittico per Majakovskij, parte 3 – Giocoliere di parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...