Il mucchio selvaggio

Davide Picatto

Cassidy's mugshot from the Wyoming Territorial...

Butch Cassidy, Wyoming Territorial Prison, Laramie, Wyoming, 1894. Immagine di dominio pubblico.

Questo articolo è dedicato a Diana e Roberto.

Robert LeRoy Parker nacque nel 1866 nello Utah, Stati Uniti, da genitori immigrati dall’Inghilterra per via delle persecuzioni anti-mormoniche. Abbandonò la famiglia e i dodici fratelli che era un ragazzo. Lavorò in diversi ranch, quindi conobbe Mike Cassidy, un ladro di cavalli e bestiame, e fu macellaio. Da qui il soprannome che lo accompagnò nella leggenda, Butch, e il cognome che prese in onore dell’amico, Cassidy.
A quattordici anni entrò ufficialmente e suo malgrado nel mondo del crimine: rubò un paio di jeans e una torta in un negozio chiuso, lasciando in cambio un pagherò. Fu comunque denunciato. A 18 anni consegnava cavalli rubati e faceva il cowboy fra Colorado, Wyoming e Montana. A 21 anni continua

Annunci

Granada

Davide Picatto

Alhambra, Granada, gennaio 2012. Fotografia di Valeria Contartese.

Nel 1236 Ferdinando III di Castiglia “Il Santo” prese Cordova, dal 711 capitale prima dell’emirato e poi del califfato arabo di al-Andalus. Due anni dopo Muḥammad ibn Yūsuf ibn Nāsr “Il Rosso” entrò trionfante a Granada dando origine alla dinastia Nasride e fondando l’ultimo sultanato in terra iberica a reggere la reconquista cristiana.
Per garantire l’esistenza del suo emirato, esteso dallo stretto di Gibilterra fino alla costa mediterranea di Almeria, Muhammad ibn Nasr venne a patti con i castigliani, offrendo loro il suo appoggio nella conquista della Siviglia musulmana. In cambio fu continua

Cromwell arms

Davide Picatto

Statua di Oliver Cromwell, Palazzo di Westminster, Londra. Fotografia di E. Brown, CC 2.0.

A Londra, davanti al palazzo di Westminster, sorge una statua di Oliver Cromwell, l’uomo che difese il parlamento inglese contro l’autoritarismo di Carlo I. Grande condottiero, tattico e organizzatore di eserciti, è stato l’unificatore delle isole britanniche. Amato dagli inglesi, dai protestanti e dai repubblicani, è odiato dagli irlandesi, dai cattolici e dai monarchici.
Con la spada in mano, sembra proteggere la House of Lords e la House of Commons. Ma fu egli stesso che nel 1653, dopo aver guidato i continua

11 settembre

11 settembre, il secondo attacco. Immagine di dominio pubblico.

Pare che chiunque sappia dove si trovava l’11 settembre 2001, anche tu.
Io ero al dipartimento di Scienze Antropologiche, Archeologiche e Storico Territoriali dell’Università di Torino. Non ricordo cosa stessi facendo, forse mi stavo iscrivendo a un appello, forse cercavo testi universitari. Ero con un’amica, Elena, in un corridoio deserto del primo piano. Da uno studio si sentiva un chiacchiericcio concitato di radio. Un’assistente ne uscì dicendo “è incredibile, è continua

Public enemy

Davide Picatto

Obama durante una riunione operativa precedente alla missione contro Osama bin Laden, 1° maggio 2011. Immagine di dominio pubblico.

Vivo o morto. Morto.
Nove anni e mezzo di caccia, più un’altra decina precedenti all’11 Settembre. Il nemico pubblico numero uno degli States, ex alleato in chiave antisovietica, è stato preso. Ucciso. Giustiziato.
Quel gran cowboy di George Bush aveva giurato vendetta e Obama, premio nobel per la pace, l’ha servita, a freddo. Ci sono voluti una quindicina di Navy Seals per abbattere il mostro cattivo, carceri illegali con torture legalizzate, centinaia di arresti arbitrari, milioni di continua

Egypt Revolution

Davide Picatto

Egypt Revolution. Progetto grafico di Michael Thompson, licenza CC 2.0.

Anno 29, secondo mese della stagione dell’inverno, giorno 10.
In questo giorno la squadra ha passato i cinque posti di controllo della necropoli dicendo: “Abbiamo fame! Sono già trascorsi 18 giorni in questo mese”. E si sono seduti nel retro del tempio funerario di Thutmosi III.

L’anno è il ventinovesimo del regno del faraone Ramesse III e a protestare sono gli abitanti del villaggio di Deir el-Medina, operai specializzati che costruiscono le sepolture regali nella Valle dei Re e nella Valle delle Regine: da diciotto giorni non ricevono provviste, il loro stipendio in denaro commestibile. Siamo intorno al 1150 a.C. e questo è il primo sciopero noto nella continua

Agenti provocatori

Davide Picatto

Francesco Cossiga. Foto: Presidenza della Repubblica.

Il 23 ottobre 2008 Andrea Cangini curò un’intervista per il Quotidiano Nazionale a Francesco Cossiga, ex ministro dell’Interno, ex presidente del Consiglio, ex presidente del Senato ed ex presidente della Repubblica. Il senatore a vita, interpellato a proposito della minaccia di Berlusconi di usare la forza contro le proteste studentesche e preoccupato dal secondo lui probabile ritorno del terrorismo, lasciò una serie di consigli a continua

Sexgate

Davide Picatto

Bill Clinton, fotografia ufficiale della Casa Bianca. Immagine di dominio pubblico.

Il 26 gennaio 1998 il 42° presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, accompagnato dalla moglie, concluse una conferenza stampa alla Casa Bianca con queste parole:

“I want you to listen to me. I’m going to say this again: I did not have sexual relations with that woman, Miss Lewinsky. I never told anybody to lie, not a single time; never. These allegations are false. And I need to go back to work for the American people. Thank you.”

“Voglio che voi mi ascoltiate. Dirò questo una volta ancora: non ho avuto relazioni sessuali con quella donna, Miss Lewinsky. Non ho mai chiesto a nessuno di mentire, non una singola volta; mai. Queste accuse sono false. E devo tornare a lavorare per il popolo americano. Grazie.”

Il Sexgate era appena scoppiato. Pochi giorni prima, il 21 gennaio, il continua

Il pancrazio

Davide Picatto

Due lottatori di pancrazio. Anfora panatenaica realizzata ad Atene nel 332-331 a.C., trovata a Capua e oggi al British Museum. Fotografia di Marie-Lan Nguyen, licenza CC 2.5

La prima regola del pancrazio è che tutto è permesso, tranne accecare o morsicare l’avversario. La seconda regola è che non c’è limite di tempo per un combattimento e che questo termina quando uno dei due lottatori si arrende. La terza regola è che il giudice può intervenire in qualsiasi momento frustando un contendente macchiatosi di comportamento irregolare o interrompendo l’incontro e stabilendo il vincitore. La quarta regola è che non ci sono classi di peso, bensì due di età: ragazzi e adulti.
Il termine pancrazio deriva dal greco παγκράτιον (pankràtion, pan = tutto e kràtos = forza) e significa “intera forza”. Esso indicava una disciplina sportiva dell’antica Grecia che univa la lotta al pugilato e in cui praticamente tutto era ammesso per sopraffare l’avversario, purché a mani nude: pugni, calci, blocchi, leve, rottura delle ossa e tecniche di strozzatura. Si partiva lottando in piedi, ma il combattimento spesso si continua

Exxon Valdez

Davide Picatto

La Exxon Valdez fotografata tre giorni dopo l'incidente. National Oceanic and Atmospheric Administration, immagine di dominio pubblico.

Il 23 marzo del 1989, alle ore 21.13, la superpetroliera Exxon Valdez salpò dal terminal dell’oleodotto del consorzio Alyeska a Valdez, in Alaska, diretta a Long Beach, California, con un carico di 55 milioni di galloni di petrolio (200 milioni di litri) lungo la normale rotta a cui era stata assegnata dalla Exxon Mobil fin dal suo varo nel 1986. Il comandante Joseph J. Hazelwood ottenne il permesso dalla Guardia Costiera di mutare rotta per la presenza di icebergs. Lasciato il comando ad un altro ufficiale, verso le 23 si ritirò a dormire. Poco più di un’ora dopo la nave si incagliò nella continua